Homepage

Claudio Proietti

La sua attività concertistica, come solista, camerista e accompagnatore di cantanti, è dedicata in massima parte al repertorio moderno e contemporaneo. 

Nel 1989 fondò E.CO. Ensemble per l’Esperienza Contemporanea con cui ha partecipato ai più importanti festival e stagioni in Italia, Europa e Sud America proponendo, sempre senza direttore, i capolavori del Novecento storico accanto alle opere più significative dei maestri della modernità e ai lavori dei massimi compositori viventi spesso in prima esecuzione. 
Ha poi collaborato con strumentisti e cantanti di rilievo internazionale suonando per le maggiori società concertistiche italiane. Interessato a nuove esperienze performative, ha realizzato spettacoli anche insieme a jazzisti (Pietro Leveratto, Eugenio Colombo), musicologi (Quirino Principe), filosofi (Aldo Giorgio Gargani), studiosi (Roberto Iovino, Ilario Luperini), attori (Gabriele Lavia, Renzo Boldrini), registi (Vittorio Taviani), coreografi (Micha Van Hoecke), artisti visivi (Roberto Martini). Particolarmente fortunata e apprezzata è l’attuale attività in duo con il pianista Maurizio Barboro e il soprano Valentina Coladonato. 
Ha partecipato più volte a trasmissioni di RAI Radio3 e registrato vari dischi con composizioni di Liszt, Bartók, Schoenberg, Eisler. Per l’etichetta Brilliant Classics ha pubblicato nel 2017 la prima registrazione mondiale degli Shakespeare Sonnets e degli Shakespeare Duets di Mario Castelnuovo Tedesco (che ha meritato le 5 stelle della prestigiosa rivista Musica) e, accanto al soprano Valentina Coladonato, Poulenc et ses Poètes, un cd dedicato a mélodies di Francis Poulenc composte fra il 1939 e il 1961.  
È autore di vari libri fra i quali, in ambito musicologico, spiccano due monografie dedicate a Ivan Fedele (IRCAM Parigi 1996, Suvini Zerboni 2011) e il volume Il Mikrokosmos di Béla Bartók – Analisi, interpretazioni, indicazioni didattiche ed esecuzione integrale (ETS 2007) che contiene anche, in allegato, la sua registrazione completa dell’opera. 
Per oltre 30 anni è stato docente di pianoforte e infine anche direttore del Conservatorio “Niccolò Paganini” di Genova. Dall’a.a. 2018-19 insegna “Esperienze musicali del Novecento” nel dipartimento Civiltà e Forme del Sapere dell’Università di Pisa. 
Come autore ed esecutore ha anche collaborato con Renzo Boldrini e la compagnia Giallo Mare Minimal Teatro a creare due fortunati spettacoli tratti da opere liriche e destinate al pubblico dei bambini: Buff’opera: Cenerentola e La fiaba della principessa Turandot. 
Si è occupato inoltre di progettare e organizzare attività didattiche, formative e artistiche. In tale veste è stato responsabile di questo settore dal 1997 al 2010 nella Fondazione Teatro di Pisa per cui è stato anche coordinatore fin dalla nascita del progetto Opera Studio che ha ricevuto il Premio Abbiati della critica musicale italiana.
Ha ricoperto anche gli incarichi di Direttore Musicale di CittàLirica Orchestra e Coro e di Direttore Artistico del Teatro di Pisa.