“C’è un’atmosfera speciale nell’Accademia Strata: essa racchiude tra le sue mura un’eccitante combinazione di serietà di studio e senso di stupore…”Carlos Bonell

master Ilio Barontini

Ilio Barontini
curriculum

torna alla pagina della masterclass

Ilio Barontini (Livorno, 1951) è stato definito un pianista controcorrente (Musica e Scuola, febbraio 1993) per la scelta di programmi inconsueti, spesso monografici, tesi a investigare aspetti meno noti della letteratura pianistica o a mettere in risalto le caratteristiche di autori che hanno giocato un ruolo importante nella storia e nell’evoluzione del linguaggio musicale. Nel 1972 ha intrapreso l’attività concertistica, come solista e in duo con prestigiosi strumentisti, e quella didattica presso l’Istituto Musicale “P. Mascagni” di Livorno. Precedentemente aveva maturato esperienze artistiche come Maestro sostituto presso il Teatro Comunale di Firenze con la direzione artistica di Riccardo Muti o come pianista in scena alla prima esecuzione nazionale dell’opera di Salvatore Orlando “La rose aux cheveux”. Come pianista, dopo aver conseguito brillanti affermazioni in concorsi nazionali e internazionali negli anni 75-78, ha suonato per le principali istituzioni concertistiche nazionali quali Teatro Petruzzelli di Bari, Società Aquilana dei Concerti, Teatro Comunale di Treviso, Teatro Verdi di Trieste, Auditorium Borsa di Novara, Estate Fiesolana, Teatro Eliseo di Roma, Amici dell’Arte di Forlì ecc. nonché per le principali Associazioni Amici della Musica che operano in città quali Roma, Milano, Firenze, Arezzo, Taranto, Bologna; ha registrato per emittenti radio-televisive nazionali ed estere ed ha inciso per la Fonè, Florence International, Il Bagatto-Musica di Carrara.
In quarant’anni di attività ha tenuto numerosi concerti come pianista e clavicembalista in varie formazioni cameristiche (molto fruttuoso il lungo sodalizio con il violinista Marco Fornaciari) in Italia e all’estero (Spagna, Portogallo, Svizzera, Austria, Germania, Marocco, Egitto, Tunisia, Algeria, Canada ecc.) e recentemente con le figlie Ilaria, flautista e in duo pianistico con Caterina. Negli anni 78-80 ha curato con Antonio Bacchelli la direzione artistica delle stagioni concertistiche “Autunno Musicale Livornese” presso il Teatro Goldoni di Livorno lavorando con interpreti prestigiosi (Bruno Canino, Salvatore Di Gesualdo, Marlena Kessick ecc.) alla realizzazione di proposte programmatiche di particolare interesse.
Nel 1981 ha tenuto un corso di aggiornamento sull’opera pianistica di Béla Bartók e sulla sua applicazione didattica presso l’Istituto Musicale Pareggiato “Giuseppe Verdi” di Ravenna e, per l’Istituto Mascagni, un seminario di studi sull’esecuzione integrale e sull’analisi del “Mikrokosmos” con la partecipazione di Boris Porena.
Nel 1986 ha effettuato numerosi concerti nell’ambito del Convegno Nazionale di Studi organizzato in occasione del centenario della nascita di Giuseppe Pietri, proponendo l’esecuzione di composizioni inedite per pianoforte del maestro elbano, registrate dalla RAI e trasmesse su Radio 2. Fra i suoi allievi molti si sono affermati ed inseriti nel panorama concertistico internazionale (Marco Evangelisti, Gabriele Baldocci, Augustin Hadelich ecc.) altri in ambito locale o nell’attività didattico-pedagogica.
Dagli anni Novanta ha operato nel campo della divulgazione musicale con Albarosa Lenzi, tenendo concerti presso il Teatro “I 4 Mori” per l’Università della Terza Età e altre associazioni presenti nel territorio con proposte monografiche: “Omaggio a Mozart” nel 1991, nel bicentenario della morte, “Omaggio a Muzio Clementi” nel 1992, “Omaggio a Pietro Nardini” nel 1993 nel bicentenario della morte, con l’esecuzione al clavicembalo di musiche inedite del maestro livornese, “Omaggio ai Beatles” nel 1994 con due Parafrasi da concerto in una originale rielaborazione pianistica.
Quest’anno ha composto la versione per due pianoforti Beatlemania (volumi I e II) presentata in numerosi concerti in duo con la figlia Caterina. Docente di Lettura della Partitura e di Pianoforte Principale all’ISSM “P:Mascagni” di Livorno dal 1972 al 2015, attualmente tiene corsi di Perfezionamento e Master per varie Istituzioni ed Associazioni Musicali ed è spesso chiamato a far parte di giurie in concorsi pianistici nazionali ed internazionali.

Caterina Barontini, nata il 27 novembre 1994, fin da bambina svolge attività concertistica in duo pianistico con il padre e in varie formazioni cameristiche.
Ha conseguito col massimo dei voti, la lode e la menzione speciale al Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca il Diploma Accademico di II livello in Pianoforte lo scorso 10 luglio, sotto la guida del M° Daniel Rivera presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali“P. Mascagni” di Livorno. In precedenza aveva conseguito col massimo dei voti e la lode sia il diploma di maturità in scienze della formazione presso il liceo “Niccolini-Palli” di Livorno che il diploma accademico di I livello in Pianoforte sotto la guida di Ilio Barontini. Nel 2013 le è stata assegnata la borsa di studio “Ugo Ferrario”, destinata agli studenti dei corsi superiori di pianoforte dell’Istituto “P. Mascagni”. In seguito ha ottenuto il Primo Premio al 15° Concorso Nazionale “Riviera Etrusca” a quattro mani con Ilaria Guarnaccia, e da solista il Primo Premio Assoluto al 21° Concorso Nazionale Pianistico “Giulio Rospigliosi”.

torna alla pagina della masterclass

studio van boxel