Homepage

Irene Luperini

Strumento
Coro di voci bianche
Corsi

Coro di voci bianche
(Iscrizione)

Irene Luperini si diploma nel 1998 in flauto traverso presso il Conservatorio “G. Puccini” di La Spezia sotto la guida del M° R. Pappalettere. Successivamente si dedica allo studio del canto e della tecnica vocale con la maestra Brunetta Ulivieri – Carmignani e segue corsi di formazione didattica sul metodo Goitre tenuti dalla Proff.ssa E. Seritti.
Dopo il conseguimento della laurea in Lettere con indirizzo storico-musicale presso l’ateneo pisano, affianca all’attività di ricerca musicologia e concertistica quella di docente di scuola primaria. In seno a tali attività nel 2004 fonda e dirige il Coro di voci bianche “I Maggerini delle Piagge” della Scuola Primaria Parmini di Pisa finalizzato alla riscoperta e alla valorizzazione del repertorio popolare toscano con il quale mette in scena annualmente befanate tradizionali, maggi lirici e maggi drammatici sia a Pisa che fuori regione.

Dal 1996 ad oggi presta opera in qualità di cantore presso la Cappella Musicale del Duomo di Pisa con la quale svolge attività concertistica sia in Italia che all’estero collaborando con la Cappella Savaria di Budapest, l’Orchestra del Festival Rossiniano di Pesaro, la Florence Sinfonietta e l’Orchestra da Camera di Praga.

Nel 2010 partecipa al Dramma popolare di San Miniato con l’ensemble del Laudario di Santa Maria della Notte eseguendo in prima assoluta musiche del M° R. Tofi.

Nel 2014 fonda l’ensemble Sine Modo (tre voci femminili e violoncello) col quale si esibisce sia su territorio nazionale che all’estero partecipando nel 2015 ad una tournée in Argentina su invito dell’Istituto italiano di Cultura di Cordoba. Col gruppo porta avanti ricerche sul repertorio popolare toscano e liturgico certosino custodito presso la certosa di Calci, a partire dal quale presenta un ciclo di concerti denominato “Il canto del tempo”. Nel 2016, inoltre, compone ed esegue in prima assoluta la Missa Sancti Brunonis per i festeggiamenti dei 650 anni dalla fondazione della Certosa. Un estratto della messa è inserito nel cortometraggio Trompe l’oeil della videomaker Lavinia Baroni. 

Nel 2017, col medesimo ensemble, mette in scena le produzioni “Cantico dei Cantici” e “Frankenstein vs Frankentein”, lavori ispirati agli omonimi capolavori letterari in cui musica della tradizione colta ed improvvisazione jazz s’incontrano per sperimentare nuovi percorsi acustici.